Home Primo Piano Pfizer e il caso Norvegia, 23 decessi associati ai vaccini

Pfizer e il caso Norvegia, 23 decessi associati ai vaccini

di Redazione
Pfizer e il caso Norvegia

Si è aperto ufficialmente un caso Norvegia dopo che l’Agenzia del farmaco ha registrato 23 morti, tra anziani e “persone fragili”, “associati alla vaccinazione anti-Covid” di Pfizer-BioNtech

Nella nota, ripresa dal Guardian, sei legge che “reazioni comuni ai vaccini con mRNA, come febbre e nausea, potrebbero aver contribuito ad un esito fatale in alcuni pazienti fragili e anziani”.

La nota sottolinea inoltre che i trial sul vaccino non includevano “pazienti con malattie acute o instabili” e pochi over 85. 

Ora Pfizer ha aperto una inchiesta con l’agenzia del farmaco norvegese per approfondire i casi di decesso di persone anziane associati alla vaccinazione anti-Covid. L’ente di controllo norvegese, ha riferito Pfizer, ha rilevato che “il numero degli incidenti finora non è allarmante ed è in linea con le previsioni”. 

Vuoi sostenerci?

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.
Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori.
Sostieni l'informazione di qualità, sostieni EsodoMondo.it!




Articoli correlati

Rispondi