Home Mondo Ambiente. In Antartide non si ferma lo scioglimento dei ghiacci

Ambiente. In Antartide non si ferma lo scioglimento dei ghiacci

di Alessandro Urciuolo

Per gli scienziati del clima, il comportamento dell’Antartide resta ancora in buona parte da comprendere. Intanto lo scioglimento sembra inesorabile. Secondo i dati preliminari del National Snow and Ice Data Center (NSIDC) americano, l’ammanco nella superficie dell’oceano meridionale ghiacciata ha superato anche il record assoluto stabilito nel 2017. Per la prima volta dall’inizio delle rilevazioni sistematiche, l’estensione del ghiaccio marino attorno all’Antartide è scesa sotto quota 2 milioni di km2. 

Questo fa scattare un campanello d’allarme. Solo 5 anni fa le previsioni davano l’Antartide in ripresa, mentre questo secondo record negativo dimostra come le dinamiche in atto non sono state ancora comprese. L’unico punto su cui la scienza climatica è ragionevolmente sicura è il trend di perdita di massa ghiacciata. Il risultato dell’ ultimo rapporto dell’Ipcc pubblicato lo scorso agosto evidenzia come il Polo Sud si stia sciogliendo 3 volte più rapidamente rispetto agli anni ’90. La stazione di ricerca Esperanza, nel settore argentino, ha registrato +18,3°C il 6 febbraio 2020. Valore validato dal WMO, che supera di quasi 1 grado il record precedente del 2015.

Vuoi sostenerci?

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.
Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori.
Sostieni l'informazione di qualità, sostieni EsodoMondo.it!




Rispondi