Home Cronaca Femminicidio Anna Borsa: Pontecagnano sotto choc

Femminicidio Anna Borsa: Pontecagnano sotto choc

di Loredana Lovisi

Il mese di marzo si apre tristemente con l’ennesimo episodio di femminicidio, che ha stroncato la vita di una giovane trentenne di Pontecagnano Faiano, Anna Borsa.

Il tragico evento è avvenuto nella mattinata di martedì 1 marzo, quando l’ex compagno della vittima, il quarantenne Alfredo Erra, entrato nell’esercizio commerciale dove lavorava la giovane, ha cominciato a sparare colpi di arma da fuoco, uccidendola brutalmente. Vani i tentativi della donna di convincerlo ad uscire fuori dal salone di parrucchiera a parlare civilmente.

Gravemente ferito da colpi di pistola alla spalla, invece, il nuovo compagno di Anna Borsa, in rianimazione per un’arteria recisa e ferite riportate ad un polmone, cercando inutilmente di difendere la giovane.

Dopo aver mobilitato un esercito di militari ed esponenti delle forze dell’ordine, l’assassino, che si era dato alla fuga dopo aver commesso l’orribile atto, è stato trovato con una ferita alla testa, causata da un colpo esploso da egli stesso dopo il delitto, ed è stato trasferito nel reparto detenuti per restare in osservazione.

Proclamato lutto cittadino per la comunità di Pontecagnano Faiano dal sindaco Giuseppe Lanzara, il quale ha provveduto ad annullare ogni evento in programma. La comunità, ancora sotto choc per quanto avvenuto, si è stretta al dolore dei familiari della vittima organizzando una fiaccolata, facendo sosta anche dinanzi al salone di parrucchiera in via Tevere, dove Anna lavorava.

Intanto si cerca di ricostruire la vicenda che ha portato l’uomo a compiere il folle gesto: sul suo profilo social continui i rimandi alla giovane vittima, accompagnati da minacce ed espressioni volgari, riguardo la loro storia d’amore finita lo scorso luglio.

Vuoi sostenerci?

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.
Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori.
Sostieni l'informazione di qualità, sostieni EsodoMondo.it!




Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.