Home Politica Guerra Ucraina. Salvini vuole andare a Mosca

Guerra Ucraina. Salvini vuole andare a Mosca

di Gianluca Canfora

Dichirazioni un po’ inaspettate quelle di Matteo Salvini. Il segretario della Lega sembra intenzionato a sostituirsi al ministro degli esterni italiano Luigi Di Maio nel cercare una soluzione alla guerra. Una soluzione che si cerca in modo quasi ossessivo dopo che l’Ucraina ha bloccato il grano per l’Europa ed anche l’India sopraffatta dal climate change che ha messo a dura prova i suoi raccolti.

Una classe politica che sa di avvicinarsi al baratro e che ora fa di tutto per trovare la pace. Leggiamo le parole di Matteo Salvini pronunciate ad un comizio a Como.

Le parole di Matteo Salvini sul presunto viaggio a Mosca

 “Mi chiedono se andrò a Mosca. Lo chiedo a voi. Ieri Draghi ha fatto una cosa giusta: ha chiamato Putin. È chiaro che la pace non la ottieni accendendo una candela in Duomo, ma va costruita, cercata telefonata per telefonata, incontro per incontro”

“C’è il dovere di fare di tutto per avvicinarsi alla pace e, come Draghi ha fatto bene a chiamare Putin, io ce la sto mettendo tutta. La pace e la vita valgono tutto. Pace, vita e lavoro”

“Già mi sento alcuni ritornelli di sinistra. Se ad andare a Mosca o chiamare Mosca è qualcuno che va bene al politicamente corretto è una grande operazione di pace; se ci va Salvini chissà cosa succede. Però noi abbiamo le spalle larghe, dobbiamo tirare dritto, perché se ti fermi, se hai paura, non vai lontano. La pace vale tutto”.

Che la pace sia fondamentale per il mondo è indiscusso ma difficilmente l’ipocrisia dell’europa sarà dimenticata in breve tempo al Cremlino.

Il Nostro Elogio a De Mita

Vuoi sostenerci?

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.
Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori.
Sostieni l'informazione di qualità, sostieni EsodoMondo.it!




Rispondi