Home Economia Boom di aziende per la gestione delle spiagge, Sud protagonista

Boom di aziende per la gestione delle spiagge, Sud protagonista

di Angela Pasquariello

In Italia quasi il 50% delle coste sabbiose è occupato da stabilimenti balneari, con picchi del 70% in alcune regioni (Campania, Emilia-Romagna e Liguria). Sono 7.173 le attività operanti nel settore balneare. Si tratta di una crescita del 25% rispetto a dieci anni fa. È quanto emerge dal report pubblicato da Unioncamere – InfoCamere.

Secondo l’indagine, basata sui dati del Registro delle Imprese delle Camere di Commercio, è la riviera romagnola (Ravenna, Rimini, Cervia le prime) ad avere il maggior numero di imprese impegnate nelle attività di gestione di stabilimenti balneari, con il 10,2% del totale nazionale. Seguono la Toscana, con 914 attività e la Liguria, con 807 imprese.

Il dato più significativo, però è l’incremento delle unità la balneazione nell’ultimo decennio, un aumento pari a 1.443 unità. Le protagoniste della crescita sono le regioni del Sud. La crescita più rilevante in termini assoluti ha interessato la Calabria (+328 unità) che ha raddoppiato la dotazione rispetto all’indagine condotta nel 2011. Seguono la Sicilia (+198 attività), la Campania (+184) e la Puglia (+160).

Quanto alla governance, un’impresa balneare su quattro è guidata da donne (1.809 attività, il 25,2% del totale), un dato superiore alla media sul totale nazionale del 22,1%; mentre il 6% (427 realtà) è guidata da giovani under 35, una quota inferiore alla media nazionale dell’8,9%. Queste sono collocate prevalentemente nelle regioni del Mezzogiorno con la Calabria in testa (con il 12,7% di imprese giovanili sul totale delle balneari) seguita da Basilicata (9,1%), Sicilia (8,4%) e Campania (8,1%).

Questi i dati rilevati in Campania:
La regione presenta un totale di 694 realtà imprenditoriali;
Nella classifica dei primi 20 comuni italiani per numero di imprese, c’è anche Napoli al 18° posto;
Secondo la distribuzione delle imprese per provincia, le provincie di Napoli (290 imprese) e Salerno (260 imprese), si collocano rispettivamente alla 7° e 8° posizione.

Fonte: unioncamere.gov.it

Vuoi sostenerci?

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.
Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori.
Sostieni l'informazione di qualità, sostieni EsodoMondo.it!




Articoli correlati

Rispondi