Home Politica Salvini a Mosca. Gabrielli: irresponsabile

Salvini a Mosca. Gabrielli: irresponsabile

di Tiziana Stramaglia

Continuano incessantemente le critiche al possibile viaggio di Salvini dopo che quest’ultimo ha rivelato di star organizzando un viaggio a Mosca nel tentativo di ristabilire un minimo di relazioni diplomatiche con la Russia.

“Simili iniziative dovrebbero essere prese a livello di leader di governo, non di leader di partito”

Sono le parole di Franco Gabrielli, sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega alla sicurezza.

Secondo Gabrielli il governo sostiene ogni iniziativà alla pace ma solo “purché si faccia nella massima trasparenza e nel rispetto dei ruoli che, soprattutto in momenti così complicati, tutti devono avere e, a maggior ragione, devono avere personaggi che hanno una responsabilità che deriva loro dall’essere leader di formazioni politiche”.

Sostanzialmente si chiede di non provare a scavalcare chi di dovere dispone di queste iniziative diplomatiche.

La risposta di Salvini non si è fatta attendere con una nota della segreteria.

“Il governo italiano sostiene una soluzione diplomatica del conflitto? Vuole evitare altra morte, distruzione, sofferenza e povertà? Ha come priorità la pace? Ovviamente, sì. Ogni iniziativa in questo senso va dunque incoraggiata e sostenuta, non aggredita.”

Una posizione molto critica. Posizione osteggiata da buona parte della politica ma non del tutto insensata e che da una parte è possibile comprendere a livello umano.

Quando si vedono migliaia di persone morire per la guerra e lo sforzo diplomatico pari a zero se non il contrario ( NDR:minacciare di processare per crimini di guerra Putin non è considerato sforzo diplomatico) potrebbe portare a spingere chi ha un minimo di relazioni d’amicizia o di altro tipo ad intervenire per cercare di migliorare la situazione.

Si vedono perciò due elementi contrastanti nello stesso governo. Da un lato la posizione italiana schierata nella totale intransigenza diplomatica e pronta a rifornire d’armi offensive l’Ucraina e che pretende, giustamente. di non scavalcare il governo centrale in queste missioni diplomatiche e da una parte chi crede che l’UE sia sotto il giogo dell’America e di una UE “aggressiva” e vorrebbe più sforzi diplomatici per la pace.

Fonte: www.agi.it

Leggi anche altre notizie di Politica su Esodomondo.

Vuoi sostenerci?

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.
Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori.
Sostieni l'informazione di qualità, sostieni EsodoMondo.it!




Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.