Home Economia Made in Italy da record: export a +20% nel primo trimestre 2022

Made in Italy da record: export a +20% nel primo trimestre 2022

di Angela Pasquariello

È record per le esportazioni agroalimentari Made in Italy, che registrano un incremento del 20%, nonostante le preoccupazioni legate agli effetti del conflitto in Ucraina.
È quanto emerge dall’analisi della Coldiretti sui dati Istat sul commercio estero relativi al primo trimestre del 2022, diffusa nel Summer Fancy Food 2022, il più importante evento fieristico mondiale dedicato alle specialità alimentari a New York City presso il Javits Center. Al Padiglione Italia è stata allestita una grande mostra per mettere a confronto le autentiche specialità della tradizione italiana con le riproduzioni estere.

Le esportazioni alimentari nazionali sono in aumento sul record annuale di 52 miliardi fatto registrare nel 2021. La Germania è il principale mercato di sbocco in aumento nel trimestre del 9%, davanti alla Francia, in salita del 17% e gli Stati Uniti, al terzo posto, ma con un tasso di crescita del 21%. Poi il Regno Unito con un boom del +29%, nonostante le difficoltà iniziali legate all’uscita dalla Ue. Dato negativo in Cina con un calo del 18%.

Alla base del successo c’è un’agricoltura green. Le vendite sono sostenute soprattutto dal vino, molto gettonato negli Stati Uniti, in cima al podio con una crescita del 18%, frutta e verdura, poi pasta (+23%), formaggi, olio d’oliva (+16%) e salumi. Si registra, invece, un deficit produttivo nella carne, cereali.

«Per sostenere il trend di crescita dell’enogastronomia Made in Italy serve ora agire sui ritardi strutturali dell’Italia e sbloccare tutte le infrastrutture che migliorerebbero i collegamenti tra Sud e Nord del Paese, ma anche con il resto del mondo». Sottolinea il presidente Coldiretti, Ettore Prandini.

Vuoi sostenerci?

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.
Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori.
Sostieni l'informazione di qualità, sostieni EsodoMondo.it!




Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.