Home Cronaca Russia, nuovi tagli del gas

Russia, nuovi tagli del gas

di Angela Pasquariello

La Russia riduce le forniture di gas anche all’Italia. Ieri era toccato alla Germania con il taglio del 40% del flusso di Gazprom nel Nord Stream. Un portavoce Eni, conferma che Gazprom ha comunicato una limitata riduzione delle forniture di gas per la giornata di oggi, pari a circa il 15%. Senza che siano state fornite, al momento, adeguate spiegazioni relative a questa diminuzione improvvisa.

«L’andamento dei flussi di gas è costantemente monitorato in collaborazione con gli operatori e al momento non si riscontrano criticità». Ha comunicato in una nota il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani. Anche il vice cancelliere tedesco Robert Habeck ha dichiarato che che la Germania non ha problemi di approvvigionamento, «gli effetti vanno aspettati. Ai rifornitori è sempre riuscito finora a reperire il gas da altre fonti».

Mail Gazprom ha annunciato nuovi tagli, lungo il gasdotto Nord Stream, riducendo il volume delle forniture di gas a 67 milioni di metri cubi al giorno, tagliando un altro 33% dopo la riduzione annunciata ieri.

Intanto è di oggi la notizia che Israele e Unione Europea firmeranno un accordo sull’esportazione di gas naturale. Secondo i rappresentanti del ministero dell’energia di Tel Aviv, il gas sarà inviato negli impianti di liquefazione in Egitto e da lì imbarcato verso i mercati europei. L’intesa, che sarà firmata da Ue, Egitto e Israele, rientra nei piani europei di ridurre la dipendenza dalle forniture di gas russo.

Vuoi sostenerci?

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.
Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori.
Sostieni l'informazione di qualità, sostieni EsodoMondo.it!





Articoli correlati

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.