Home Politica Ariano. Longhi: “Maraia dica la verità. Ritiro la mia solidarietà”

Ariano. Longhi: “Maraia dica la verità. Ritiro la mia solidarietà”

di Angelo Corvino
Aleandro Longhi – Comitato SAT

Ariano Irpino (AV). E’ scontro aperto tra l’ex senatore Aleandro Longhi e l’onorevole Generoso Maraia. L’oggetto del contendere sono ancora le dichiarazioni di Maraia a proposito della presunta verifica in Giunta da lui richiesta ad Ariano Irpino. Già allora Maraia aveva fatto sapere che c’era stato un problema sui social e che qualcuno si era spacciato per lui nel fare la richiesta pubblica. Ma Longhi non ci sta. “Sono trascorsi circa due mesi da quando l’on. Generoso Maraia, ha reso noto ai suoi concittadini di non aver mai chiesto una verifica della giunta del Comune di Ariano e della maggioranza che la sostiene – scrive Longhi in un comunicato – qualcuno, a suo dire, si era sostituito a lui sui social. Insomma, c’era stata una sostituzione di persona a sua insaputa, un fatto gravissimo, che avrebbe potuto mettere in crisi l’attuale giunta e portare gli Arianesi di nuovo al voto. L’on. Maraia, giustamente, aveva dichiarato l’intenzione di sporgere denuncia contro l’ignoto che gli si era sostituito. Gli avevo espresso solidarietà, ricordandogli che presso la Camera dei deputati c’è un posto di polizia, dove avrebbe potuto fare denuncia e individuare il lestofante che aveva osato sostituirglisi. È passato molto tempo e il Maraia non ci ha fatto più sapere nulla. L’onorevole, che è molto attivo sui social, presente sui media cartacei e on line, che ci informa costantemente sugli ordini del giorno che presenta e su quelli che vengono approvati, pur sapendo che un ordine del giorno non è certo un emendamento o una legge, bensì solo un atto di cui nessuno terrà conto, ma del quale lui si potrà vantare, questa volta, nonostante abbia solennemente affermato che avrebbe denunciato chi si era sostituito a lui, non ha pubblicato né la denuncia che aveva dichiarato avrebbe fatto, né tantomeno se sia stato individuato il colpevole.”.

L’esponente del Comitato Salute Ambiente e Territorio inizia ad avere dei dubbi. “Avevo espresso solidarietà all’on. Maraia, ma comincio ad avere dei dubbi sulla veridicità di quanto da lui dichiarato – continua Aleandro Longhi -. D’altronde, prima delle ultime elezioni comunali, una delegazione dei sostenitori della candidatura di Giovanni La Vita a sindaco, si era incontrata presso l’Agriturismo Villa Tre Colli, con l’on. Maraia e il suo portavoce, per verificare l’eventualità di un’alleanza tra i Cinque Stelle e la lista a sostegno di Giovanni La Vita. Correttamente, l’on. Maraia ci aveva comunicato che i Cinque Stelle avevano già proposto ad Enrico Franza un’alleanza politico-elettorale e si erano detti disponibili a ritirare il loro candidato sindaco. In quell’occasione aveva raccontato che c’era stata però una rottura, in quanto il Franza, stando all’onorevole, gli aveva detto che la sua candidatura a sindaco era soltanto un atto propedeutico a una candidatura in parlamento. Maraia si era pertanto dichiarato disponibile ad allearsi con la lista a sostegno di Giovanni La Vita, pur ponendo una pregiudiziale sulla candidatura a sindaco di quest’ultimo. Nel successivo incontro, l’on. Maraia aveva delegato suo fratello, che aveva dichiarato che era stata superata la pregiudiziale su La Vita, rinviando a un ulteriore incontro. Da allora più nulla, finché non si scoprì che nel frattempo era stata siglata un’alleanza con il candidato Franza. D’altronde l’on. Generoso Maraia, già di Rifondazione Comunista, con disinvoltura, si è candidato alla Camera dei deputati con il Movimento Cinque Stelle e con altrettanta disinvoltura, è passato alla nuova formazione politica, Insieme per il futuro, capeggiata dal ministro Di Maio, collocandosi pertanto su una poltrona situata alla destra di Italia viva di Matteo Renzi. Tutto ciò premesso, ritengo sia doveroso da parte mia, ritirare la solidarietà che avevo espresso all’on. Maraia, fintanto che non renderà pubblica la denuncia sporta contro l’ignoto che gli si sarebbe sostituito sui social”.

Vuoi sostenerci?

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.
Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori.
Sostieni l'informazione di qualità, sostieni EsodoMondo.it!




Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.